Archivio tag | anastasia

La vie en rose, Olivier Dahan

Come per ogni festa in famiglia è tempo di cazzeggio a tutto spiano, e mi è sembrato giusto dare l’ultima botta nella sera di Santo Stefano con una visione familiare e/o all-together, scegliendo naturalmente il film più leggero e fanfarone che potesse venirmi in mente: La vie en rose. Considerato che è un film sulla vita […]

Non conosco il tuo nome, Joshua Ferris

Mi ero detta che prima di parlare non poi così entusiasticamente di questo libro, beh, dovevo pensarci su, perché è da molto che non mi capita di essere così perplessa e incerta sul mio giudizio. Infatti che faccio? Faccio passare una nottata, una mattinata, e a momenti pure un altro pomeriggio e un’altra nottata ancora, […]

Il talento di Mr Ripley, Patricia Highsmith

Si potrebbero fare discorsoni incredibili intorno alla validità oggettiva di questo bellissimo romanzo e naturalmente al perché con tutte le sfaccettature possibili del mio smodato entusiasmo. Ma questa volta, anche se volessi, non potrò di certo sedermi in poltrona per un qualsiasi discorso serioso e impegnato che sondi al minimo grado l’oggetto in questione. Non […]

Io so il perché di Sofia Coppola e me (e degli altri miei affetti).

Siccome è un po’ di tempo che mi sono eclissata e siccome proprio ieri ho rivisto Lost in translation con immutato affetto..beh, farò che parlare dello speciale legame che mi unisce a questa donna. Io ho, ..come dire, i miei fari tra letteratura, cinema, musica, il mondo e tutte le cose: fra queste Sofia Coppola non è […]

Titanic, James Cameron

Odissea in un perfetto pacchetto commerciale per teenagers romantiche. Perfetti antipodi stereotipati: lei, naturalmente facoltosa e bellissima e praticamente scolpita nella porcellana, che è intelligente e non riesce a conformarsi al pensiero conservatore e snob degli altlocati; lui, squattrinato “artista”, naturalmente bello pure (e poteva non esserlo), con la solita filosofia del carpe diem – […]

L’altra donna del re, Justin Chadwick

NO. Io capisco che comprimere un libro di seicentocinquantacinque pagine in due ore sia un’impresa non indifferente, MA UN LAVORO MIGLIORE SI POTEVA ANCHE FARE. Odiosa evidenza è il fatto che si preferisca dare più valore all’estetica che al contenuto: costumi e ambientazioni come fotografia bellissimi, ma tutto il resto fa acqua. Al di là […]

L’altra donna del re, Philippa Gregory

Okay, non me lo aspettavo: questo è un libro che ti sa catturare. Questo mi dice altro sulla mia possibile supponenza nel considerare così a pelle Philippa Gregory un autrice da scaffaletto harmony da un euro nelle edicole. Non è così, e okay, L’altra donna del re non è il primo in corsa in lungimiranza, profondità […]