2 commenti

Interrogative Mood, Padgett Powell

(ma voi..che rapporto avete con le patate?)

Avete mai accarezzato l’idea di un libro dove ogni frase, dalla prima all’ultima pagina, è una domanda? Preferireste fosse una novella a botta di domande o vi accontereste semplicemente di un test sulla personalità? Per caso siete tipi che si accontentano? Se proprio fosse necessario accontentarsi, ecco, accettereste un interrogatorio come quello di Padgett Powell? Ad esempio, vi aggraderebbe l’idea di esprimere la vostra opinione sugli spot sulle disfunzioni erettili trasmessi di Domenica mattina? Detto fra noi, ma resistereste davvero a domande serrate per 137 pagine? Vi sentireste importanti? Divertiti, eccitati? ..annoiati? Confidate, ad esempio, nella scoperta del proprio io attraverso domande profonde e straordinariamente penetranti? Oppure, ecco, vi fidereste quando vi dico che questo interrogatorio, molto disinteressat fra l’altro, se vi dirà qualcosa, saranno solamente conferme di ciò che avete capito e digerito già da tempo? Però vi fidereste se vi dico che in effetti ci sono anche certi momenti particolarmente esilaranti? Vi piacerebbe che questo Powell, ecco, vi trattaste con una certa condiscendenza dall’inizio alla fine? Vi piacerebbe l’idea di scoprirvi parecchio ignoranti su diversi fronti, PIU’ di quanto potreste immaginare? Siete felici? Comprendete che in realtà a Powell non fregherà niente di quello che voi gli direte, e che Interrogative Mood è solo un pretesto per sfogare il suo “personaggio”? E se, mettiamo ecco..che il suo personaggio però sia oggetto di una gradevole lettura, lo fareste comunque? Le vostre emozioni sono pure? I vostri nervi flessibili? Li avete abbastanza flessibili per mantenervi frescamente curiosi e moderatamente divertiti fino alla fine di questo libro? 
Ve la sentite? Come lo valutereste una cosa così, un quizzone formato libro? Lo porreste al cospetto degli stessi identici criteri con cui valutate le vostre letture – di narrativa, si suppone – abituali? E se vi dicessi che ci sono certe domande che fanno davvero riflettere, ed altre che saranno pure cazzate, ma fanno ridere? Ve l’ho già detto che c’erano momenti esilaranti? Vi darebbe fastidio se io vi chiedessi una cosa e dopo circa una trentina di pagine ve la richiedessi ancora? o sareste talmente storditi dal centinaio di domande a cui avete risposto prima tanto da non accorgervene di star ripetendo risposte a domande già fatte? Tutta questa impostazione comincia a darvi fastidio? Non è il caso che allora lasciate perdere? 
Te ne vai, adesso? Te ne andresti? Ti spiace? [ultime tre domande famose di Interrogative Mood]

Anastasia

Annunci

2 commenti su “Interrogative Mood, Padgett Powell

  1. Tutto ciò mi ricorda qualcosa 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: